Stampa

17/4/2009

10° ANNIVERSARIO FONDAZIONE W.O.M.A.
Campionato Italiano W.O.M.A. – 22 marzo 2009 – Breganze (VI)

Domenica 22 marzo, con la primavera ancora un po’ in sordina in alcune parti d’Italia, si sono svolti presso il Centro Sportivo Pala Okay di Breganze i campionati italiani W.O.M.A.. E la nuova stagione ha portato un altro meritato successo alla W.O.M.A. che festeggia nel mese di marzo il 10° anniversario dalla sua nascita.

10 anni fa l’intento dei suoi fondatori fu quello di creare una realtà che voleva distinguersi per stile organizzativo e modo di concepire lo sport socio-sportivo delle discipline marziali. E quasi tutti questi anni ne sono stati la dimostrazione, come possono testimoniare tutti coloro che hanno saputo cogliere l’intento della W.O.M.A. di accomunare stili o differenti realtà socio-sportive e dimostrative di Mu Gen Do Sport Karate, Mu Ye Do Korean Martial Art e Shaolin Chuan Fa Mu Ye Do.

Alla gara hanno partecipato circa 200 atleti provenienti dalle regioni di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Toscana, e tutti hanno avuto piccoli o grandi successi. Ma sicuramente un grande successo lo è stato per l’organizzatore, il M° Eugenio Brotto Bertoncello, presidente in carica W.O.M.A., che ha visto la crescita esponenziale di questo evento in fatto di numero di atleti e di qualità di arbitri, giudici e collaboratori. Egli ha così ritrovato e condiviso con i suoi studenti e stretti collaboratori l’entusiasmo di far parte di una organizzazione diversa, che ha saputo far convivere esigenze e stili differenti sotto lo stesso stemma ed emblema.

Gli atleti sono scesi nel parterre suddivisi nelle tre manche di stile W.O.M.A.:
- Mu Gen Do Sport Karate
- Mu Ye Do Korean Martial Art
- Shaolin Chuan Fa Mu Ye Do
comprendendo sia stili tradizionali che contemporanei, così come è nello statuto W.O.M.A..

La gara è iniziata con un’ora di ritardo rispetto alla tabella di marcia, ma del resto questi campionati si tengono una volta l’anno e non sempre è possibile quantificare la mole di impegno organizzativo e logistico necessario. A parole sembra tutto facile, ma non sempre lo è e tanto meno si deve pensare ad una qualche mancanza da parte dello staff organizzativo.

E' così anche nelle migliori organizzazioni e federazioni!

A volte basta un piccolo contrattempo per far ritardare l’intera competizione, ma nonostante questo la giornata è stata molto positiva e lasciateci dire:

”Evviva i 10 anni della W.O.M.A., che non sono pochi per una realtà organizzativa indipendente italiana che in 10 anni ha consegnato oltre 6000 premiazioni tra bambini, ragazzi e adulti!”